Denominazione: Barolo D.O.C.G.

Varietà: Nebbiolo 100%

La collina di ‘Monvigliero’ è storicamente riconosciuta come il cru più importante di Verduno ed uno fra i più prestigiosi dell’intera zona di produzione del Barolo. Il terreno è calcareo-argilloso con presenza di Marne di Sant’Agata ed esposizione a sud/sud-est. Altitudine di circa 320 m s.l.m., età media delle vigne di circa 50 anni e densità di circa 4.500 piante per ettaro.
La 2018 è la prima annata di questo importantissimo cru a firma Vietti.

Vinificazione: Raccolta delle uve rigorosamente manuale il 3 ottobre 2018. Questo vigneto è storicamente riconosciuto come uno dei più idonei alla particolare vinificazione ad uva intera (60% circa). La restante parte (40% circa) viene diraspata, pigiata e fatta convogliare in vasca d’acciaio per la macerazione e la fermentazione alcolica. Dopo cinque giorni di pre-fermentazione a freddo parte la fermentazione tramite l’innalzamento della temperatura. La fermentazione alcoolica dura circa quattro settimane in vasca di acciaio a contatto con le bucce con rimontaggi regolari. Questo tempo comprende la macerazione a freddo pre- e quella post-fermentativa che avviene con l’uso del tradizionale metodo del cappello sommerso. La fermentazione malolattica viene svolta in legno.

Invecchiamento: 24 mesi circa in botte di rovere.

Descrizione: Rosso rubino. Al naso è delicato ma intenso, con note di frutti rossi maturi e spezie finissime. Al palato spicca un’eleganza inconfondibile, fragolina, rosa, ciliegia. Il tannino è rotondo e setoso e persistente allo stesso tempo; spicca tutta l’armonia e l’equilibrio di uno dei cru più particolari della terra del Barolo. Sul finale si percepiscono note fresche speziate fini e leggere. Il Barolo Monvigliero ha nella sua complessità aromatica e nella profondità gustativa tutti i suoi caratteri distintivi.

Abbinamenti: Carne rossa, arrosto, selvaggina, brasato, formaggi stagionati.

Download
Scheda .pdf